Creazione e-commerce Digital

Come applicare la Gamification ad un e-commerce?

Gamification è sinonimo di fidelizzazione del cliente, non si tratta di semplici challange, ma di qualcosa che va ben oltre. La chiave del successo di questo processo è nel premio: Gli utenti devono essere stimolati, coinvolti e poi premiati.

Iride News
Pubblicato il 22 Marzo 2022
5 minuti

Hai presente quella bella sensazione di salire di livello durante un videogioco? Quest’impressione di euforia viene data dalla gamification e può essere applicata anche al tuo e-commerce con un enorme ritorno in termini di vendite e di retention dei clienti.

Secondo quanto riferito da un sondaggio effettuato da Ask Your Target Market, il 38% delle persone apprezzerebbe l’inserimento di giochi e funzionalità interattive per vedere migliorata la propria esperienza di acquisto. Ma il dato più importante è che il 30% di queste persone acquisterebbe, nel caso in cui l’azienda includesse attività ludiche all’interno del sito web.

La gamification è uno dei trend più importanti degli ultimi due anni. Per questo abbiamo deciso di approfondire l’argomento per aiutarti a capire come applicare la gamification al tuo e-commerce e quali sono i vantaggi, con il supporto di esempi concreti. 

Nelle prossime righe scoprirai:

  • cos’è la gamification
  • come utilizzarla nel tuo sito web
  • quali sono alcuni degli esempi più efficaci da cui prendere immediatamente spunto.

Cos’è la Gamification?

Gamification deriva dalla parola “gioco” e si riferisce all’applicazione di strategie ludiche a processi commerciali, come la vendita di prodotti in e-commerce o negozi fisici. Includiamo nel termine Gamification, quindi, tutte quelle iniziative che hanno l’obiettivo di aggiungere elementi e fattori simili ai videogame in un contesto che ne è privo.

Questi elementi possono tradursi in un punteggio, nel salire di livello o nell’affrontare delle sfide, le cosiddette challenge. L’obiettivo per qualsiasi settore è quello di intrattenere, coinvolgere ed educare il pubblico di riferimento. 

Il processo di Gamification contribuisce anche a migliorare alcune metriche fondamentali per un progetto e-commerce come ad esempio il tasso di conversione, la retention e la frequenza di acquisto.

Gamification e-commerce

Come utilizzare la gamification nell’e-commerce in modo efficace

Per utilizzare la gamification nell’e-commerce è molto importante che la strategia segua 4 passaggi fondamentali, in grado di intrattenere e mantenere l’utente. Possiamo così definirle:

  • il trigger: la motivazione, il cosa motiva gli utenti a giocare
  • l’investimento: l’effort che le persone mettono nel gioco
  • l’azione: il come si gioca
  • la reward: la ricompensa, e cioè cosa si ottiene in cambio, giocando.

La chiave di questo processo è nel premio, che deve corrispondere allo sforzo e al tempo che l’utente ha impiegato per giocare. Nessuno vuole perdere tempo per un gioco impegnativo, ma poco remunerativo; questo potrebbe anzi costituire uno svantaggio nell’utilizzo della Gamification, e portare alla perdita di lead invece che alla fidelizzazione.

Perché implementare la gamification nell’e-commerce

Gli obiettivi che un’azienda può prefissarsi nell’implementare la Gamification nel proprio negozio online sono:

  • Incentivare l’interazione: è fondamentale evitare i consumatori passivi e occasionali, sono un peso morto per il tuo business.
  • Promuovere il marchio e fare brand identity: le attività ludiche, se ben strutturate, ottengono molte condivisioni sui social network.
  • Raccogliere i dati degli utenti: la registrazione ai programmi di reward è molto semplice e poco invadente.
  • Fidelizzare i clienti: i consumatori tendono a ripetere le esperienze con i brand che offrono loro vantaggi.
  • Aumentare il tasso di conversione dei lead: è più probabile che un nuovo cliente partecipi o acquisti con un gioco come gancio.

Esistono una varietà di diverse tecniche di Gamification che puoi utilizzare per raggiungere questi obiettivi e per rendere il tuo negozio online più appetibile agli occhi dei clienti e aumentare così il loro coinvolgimento sulla piattaforma online o sul sito web. Ad esempio:

  •     Spin-to-win
  •     Gratta e vinci
  •     Punti fedeltà
  •     Conto alla rovescia
  •     Caccia al tesoro
  •     Curiosità
  •     Quiz sul prodotto

Tenendo conto di queste idee e degli obiettivi sopra citati, abbiamo raccolto alcuni degli esempi più efficaci di come applicare la gamification ad un e-commerce. Vediamo quali sono quei brand da cui potresti prendere spunto sin da subito.

Gamification e-commerce

Esempi di gamification nell’e-commerce 

La Gamification può essere quindi declinata in diversi modi: pop up, indovinelli, caccia al tesoro… Sono alcune delle alternative a tua disposizione. Servono a creare urgenza, aumentare la fidelizzazione, incrementare i referral, gli iscritti e il coinvolgimento. 

Qui trovi delle campagne di gamification tra le più efficaci che abbiamo scovato online.

Care/of quiz

Care/of utilizza il quiz come elemento cardine della strategia di Gamification per ottenere le e-mail dei clienti e attingere informazioni in merito alle loro preferenze. Il quiz è molto semplice e divertente e ci vogliono poco meno di 5 minuti per completarlo.

La ricompensa di questa attività è quella di ricevere una selezione di prodotti personalizzata e maggiormente accessibile.

La Gamification messa in campo da questa azienda consente ai clienti di connettersi meglio con il brand e promuovere la fedeltà al marchio. 

Gioco ispirato a Karl Lagerfeld Pac Man 

Karl Lagerfeld ha offerto ai suoi utenti per un determinato periodo di tempo la possibilità di accedere ad un gioco retrò con protagonista il gatto Choupette. L’obiettivo dei visitatori era quello di catturare il maggior numero possibile di oggetti bonus e sconfiggere gli acerrimi nemici del protagonista: i cani. 

Il gioco termina quando si raccolgono tutti i bonus o quando vieni catturato dai cani. 

Questa iniziativa di Gamification è stata utilizzata per promuovere la collezione Pixel Primavera 2020 di Lagerfeld. Il gioco non era fine a sé stesso perché consentiva di ottenere dei premi della vita reale e che avrebbero potuto essere utilizzati nei negozi fisici.

Dropbox 

Forse non lo sai, ma anche Dropbox utilizza iniziative di gamification per incentivare la diffusione del suo servizio. Infatti, l’obiettivo di Dropbox è quello di acquisire più clienti possibili e l’incentivo che viene dato agli utenti è quello di offrire loro sempre più spazio di archiviazione. 

Teleflora 

Infine, tornando a parlare di e-commerce, Teleflora è uno degli esempi migliori per capire come la gamification sia in grado di creare una vera e propria connessione con gli utenti e incentivare attività come recensioni, pubblicazioni sui social media e risposte ad alcune domande. 

Con il processo di Gamification di Teleflora, gli utenti guadagnano dei badge che consentono loro di scalare una classifica. Questa iniziativa, che in realtà nasconde un programma fedeltà, ha permesso di aumentare il traffico referral del 105% e il tasso di conversione del 92% (ne parla anche Fabio Viola esperto di Gamification nel suo blog).

In conclusione, sempre di più gli utenti vogliono essere coinvolti e sentirsi parte di un qualcosa

Indubbiamente, la Gamification applicata all’e-commerce è uno dei fattori che non può essere più ignorato nel 2022. Gli utenti vogliono essere coinvolti, avere un rapporto diretto con il brand e una connessione. 

Lo shopping è diventato più che mai divertimento, intrattenimento e distrazione. Includere questi elementi all’interno del tuo negozio online non potrà che avere dei benefici sul fatturato della tua attività.

Articoli precedenti