Creazione e-commerce Gestione e-commerce Marketing e-commerce

Design per e-commerce: gli elementi indispensabili per lo shop online efficace

Stefania De Scisciolo
Pubblicato il 14 Luglio 2020
8 min e 12 sec

La regola numero uno per chi si occupa di design per e-commerce è semplificare l’esperienza di acquisto delle persone. L’utente che atterra sul tuo shop online “entra” perché ha necessità di comprare qualcosa, e vuole farlo anche rapidamente – altrimenti avrebbe optato per una bella passeggiata in centro per le vetrine di negozi, in cerca di un’esperienza, no?

Quindi ciò che rende felice un utente appena approdato su di un e-commerce è la semplicità nel design e la funzionalità. Un design per e-commerce efficace viene realizzato per rispondere a due obiettivi: vendere e soddisfare i desideri delle persone.

Gli elementi di design sono importanti, poiché non solo contribuiscono a costruire una piacevole esperienza di acquisto, ma aumentano anche il fascino del brand. Quello di oggi è un mondo fatto di immagini, un buon visual aiuta di certo nella conversione influenzando il consumatore e creando una connessione emotiva che spinge all’acquisto.

Un buon design in un e-commerce risveglia nell’utente la voglia di acquistare. E se nel realizzarlo si tengono presenti degli elementi di user experience, SEO e semplicità, sarai ad un passo dalla vendita.

Lo shop online non è percepito poi così tanto diversamente dal negozio fisico, nessuno ha voglia e tempo di passeggiare per scaffali e corridoi anonimi, senza riuscire a trovare quello che cerca. Ecco perché in questo articolo parliamo di trucchi, consigli ed elementi di design che in un e-commerce favoriscono le conversioni.

 

Stimola le conversioni del tuo e-commerce con questi trucchi di design

Progettare il design di un e-commerce richiede le stesse accortezze del ristrutturare una casa: non butti di certo la vernice come capita sui muri, o posizioni oggetti indefiniti nelle stanze; cerchi di curare ogni elemento per creare un ambiente che sia a te congeniale.

Lo stesso vale per uno shop online: anche l’occhio vuole la sua parte, ed un e-commerce ben progettato e curato aiuterà i clienti nella navigazione e favorirà le conversioni. Vediamo come.


Coinvolgi gli utenti dall’inizio: il design della home page

La prima impressione è quella che conta” recita il proverbio; ed è proprio così. L’home page in un e-commerce ricopre il ruolo di presentare, promuovere ed accompagnare i possibili clienti nella categoria di interesse o nella pagina prodotto. Deve saper attirare e coinvolgere, non vendere; deve convincere gli utenti ad immergersi nella navigazione.

Per fare in modo che il visitatore del tuo e-commerce viva una piacevole esperienza sia da desktop che da mobile, la scelta dell’interfaccia è molto importante: oltre ad essere ovviamente ottimizzata per i dispositivi mobili, deve essere usabile e avere un menù semplificato che faciliti la lettura.

Il tuo negozio online può avere un pubblico eterogeneo, di differenti fasce di età o limitato all’acquisto di prodotti o servizi di nicchia. In entrambi i casi dovrai studiare molto bene come disporre le tue CTA – Call To Action – le quali devono rispondere in modo chiaro alle esigenze del visitatore ed evidenziare la promessa del brand.

Un esempio? Nella Home Page una CTA molto interessante da inserire è il rimando alla sezione “Promozione“, una delle parti che deve essere facilmente identificabile e avere il giusto posizionamento all’interno della pagina (per capire dove posizionare le CTA ci sono degli strumenti e trucchi di neuromarketing che aiutano a capire dove l’occhio del visitatore si ferma). Attraverso l’utilizzo di immagini accattivanti si guida l’utente alla categoria o alle pagine di interesse.

 

Quindi, chiarezza prima di tutto, soprattutto nelle CTA

ecommerce_chiarezza

Nell’era degli smartphone noi umani abbiamo sviluppato un’attenzione più breve rispetto a quella di un pesce rosso. Ecco perché sono necessari pulsanti di invito all’azione, le famose CTA – Call To Actions – per attirare quella poca attenzione dei visitatori sulle parti interessate di un sito web.

Il miglioramento delle CTA garantisce un ottimo spunto visivo e offre un’esperienza coinvolgente al pubblico, soprattutto da mobile. Anche se può sembrare più facile a dirsi che a farsi, per attirare gli utenti con le CTA devi assicurarti di lavorare su:

  • dimensioni: poiché le persone interagiscono per la maggior parte da mobile e quindi con il tocco delle dita, i pulsanti delle call to actions devono essere abbastanza grandi da essere “tappati”;
  • colori: l’elemento che grazie ai contrasti e alle opacità aiuta a distinguere l’attività/inattività di un pulsante; 
  • tipografia dei caratteri: il font che si sceglie per le CTA deve essere chiaro e leggibile a primo impatto. Quindi NO a grazie e a ghirigori inutili che infastidiscono solo la lettura.
  • contenuti: i copy dei pulsanti di CTA devono essere attraenti, brevi e allo stesso tempo esplicativi. Devono catturare l’attenzione dell’utente alla prima scansione dell’occhio. Vista l’attenzione da pesce rosso, è l’unico modo che hai per coinvolgere possibili clienti; 
  • posizione: nei siti web c’è una linea che divide la pagina in due parti: l’above the fold ed il below the fold. A seconda di dove si posizionano le CTA queste hanno un impatto differente nell’utente.

Ad esempio, nel caso in cui siano prodotti generici ad essere venduti, le CTA above the fold funzionano meglio. Mentre è consigliabile collocare le CTA below the fold nel caso si vendano prodotti o servizi per i quali gli utenti hanno bisogno di maggiori informazioni.

Ovviamente è sempre buona norma testare le CTA con A/B test per analizzare l’efficacia di diversi tipi di posizione, carattere, colori, design e contenuto.

 

Non perdere di vista user experience e SEO

User Experience (UX), in italiano “esperienza utente”, è semplicemente il modo in cui gli utenti percepiscono il sito web. Se gli piace acquistano, leggono, navigano e tornano. In caso contrario… Credo tu abbia capito.

In questo meccanismo entra in gioco la SEO. Le strategie SEO per un e-commerce sono davvero importanti, perché il traffico crea vendite, e indovina un po’ chi genera traffico? Risposta esatta: la SEO.

E perché è importante per l’e-commerce? Oggi la maggior parte delle persone quando è alla ricerca di qualcosa, con il pc o lo smartphone inizia a digitare; quando si vuole trovare un prodotto la maggior parte delle ricerche inizia su Amazon, ma anche Google fa la sua parte con ricerche più informative, orientate comunque al prodotto.

Questo vuol dire che ogni e-commerce potenzialmente ha centinaia e centinaia di query al giorno da sfruttare. Chi riesce a posizionarsi nelle prime posizioni per una data parola chiave avrà senza dubbio vendite, poiché l’ottimizzazione dei motori di ricerca crea visibilità. La visibilità genera traffico, il traffico porta alle vendite, le vendite generano ulteriore visibilità, innescando così un circuito positivo.

L’UX in questo meccanismo oggi ha un ruolo cruciale, perché le variabili di coinvolgimento degli utenti sono anche la frequenza di rimbalzo, il tempo trascorso sul sito e le pagine visitate. Se l’e-commerce non è ben realizzato, le persone scappano a gambe levate, e i parametri sopra descritti crollano. Google quindi riconosce il comportamento umano e ne fa un fattore di ranking.

Per fare in modo che il tuo e-commerce giovi dei benefici del connubio tra SEO ed UX devi semplificare la navigazione, utilizzare un design che supporti un layout SEO friendly, informare l’architettura del sito con le keyword correlate alla primaria, ottimizzare la velocità di caricamento e la reattività da mobile.

Il must di oggi è quindi creare armonia tra UX e strategie SEO senza compromettere nessuno dei due ruoli all’interno di un e-commerce.

Esprimi il tuo brand grazie ai colori giusti

Oltre ad essere espressione riconoscibile del tuo marchio, i colori, se ben utilizzati, facilitano lo shopping poiché non distraggono e non entrano in conflitto tra loro.

Se il tuo e-commerce vende anche all’estero è consigliato utilizzare palette dedicate alla percezione dei colori che hanno differenti culture, oppure avere delle accortezze sui colori adatti a persone con daltonismo.

Altro suggerimento utile è utilizzare il contrasto per facilitare la lettura e catturare l’attenzione degli utenti più a lungo, quando si tratta di promuovere offerte speciali e favorire le conversioni.

Oltre ai colori impara ad utilizzare gli spazi bianchi, non sono necessariamente un’assenza di colori, ma una pausa e una boccata di aria fresca tra gli elementi dell’e-commerce.

Potere alle immagini

Le immagini dei prodotti negli e-commerce sostituiscono praticamente il tocco nel negozio fisico, e forniscono tutte le informazioni di cui un cliente ha bisogno per prendere una decisione di acquisto. Devono per forza essere belle, accattivanti, affascinanti.

Una buona pratica è quella di assumere un vero professionista per fare foto ai prodotti da diverse angolazioni e con giochi di luce. Creare una storia attraverso le immagini, con sfondi che richiamano un’emozione rende il prodotto più reale ed appetibile.

Le immagini con dimensioni più grandi favoriscono le conversioni poiché riducono le distrazioni su schermi piccoli come smartphone e tablet. L’utilizzo della luce naturale, quando e dove possibile, o di una lightbox catalizzano l’attenzione grazie alla giusta illuminazione.

Queste accortezze, insieme ad una descrizione creativa, chiara e concisa del prodotto hanno un forte impatto su CTR e tasso di conversione.

 

Facilita il pagamento digitale

ecommerce facilita i pagamenti

L’abbandono del carrello è un problema che affligge qualsiasi e-commerce manager; la soluzione è nel realizzare un checkout semplice ed intuitivo per evitare di perdere potenziali ordini.

L’intero processo, dall’aggiunta di articoli al carrello, alla loro revisione, alla scelta di un’opzione di pagamento, fino ad arrivare all’elaborazione dello stesso, deve essere semplice e rapido.

Il design della pagina di check-out deve avere una combinazione di colori semplice e tenue, evitare azioni ripetitive e troppi campi da compilare. Gli elementi utili da inserire sono il riepilogo dell’ordine con un supporto dal vivo (magari tramite chat) e numerose opzioni di pagamento per rendere fluida la finalizzazione dell’acquisto. Un utilizzo consapevole degli spazi bianchi permette di evitare distrazioni.

Il successo di un e-commerce richiede test continui per sapere cosa funziona e cosa preferiscono i clienti; migliorare costantemente il design in risposta a quelli che sono i cambiamenti e le preferenze del consumatore, scovati attraverso A/B test e sperimentare combinazioni di colori e processi ti permette di rimanere all’avanguardia e di offrire una piacevole esperienza di acquisto.

Il design per e-commerce è la chiave per rendere lo shopping online un’esperienza gratificante per il cliente e per te. L’obiettivo comune ad entrambi è la conversione, quindi è importante non confondere il cliente e offrire un’esperienza di acquisto semplice e veloce.