Tag: copywriting

Come ottimizzare il proprio blog

I blog si rivelano sempre di più dei mezzi efficaci per accrescere la propria reputazione sul web, anche per le aziende.
La funzione principale di un blog è quella di informare e offrire agli tuoi utenti (e potenziali clienti) contenuti che siano utili ai loro fini, generando al contempo valore intorno alla tua marca, al tuo nome, ai tuoi prodotti e alla tua impresa.
C’è inoltre un altro vantaggio particolarmente importante: migliorando di fatto la tua presenza online contribuirai a migliorare il posizionamento del tuo sito nei motori di ricerca.

Ecco alcune indicazioni per produrre contenuti interessanti e SEO friendly:

Come trovare l’idea giusta
Capita a tutti di essere a corto d’idee interessanti. In questi casi la cosa più deleteria è fossilizzarsi a fissare una pagina bianca in attesa del lampo di genio.
Quel che rimane da fare è invece cercare l’ispirazione stimolando la creatività nel modo che ci è più congeniale, ad esempio ascoltando musica o leggendo.
Altro trucco interessante per sbloccare la mente può essere quello di generare una mappa mentale, ovvero di partire da un concetto mettendo su carta il flusso di pensieri e parole che ne consegue.
Prima o poi si delineerà da solo uno schema utile a scrivere il tuo articolo.
Se invece quello che ci interessa è essere sempre sul pezzo, vi sono strumenti dedicati alla ricerca degli hot topic e delle notizie del momento: Google Trends, Digg, Buzzsumo e molti altri.

Mettiti nel panni del lettore
Ora che abbiamo trovato l’idea per il nostro articolo, pensiamo al motivo per il quale qualcuno dovrebbe leggerlo.
Gli utenti sono infatti sempre più bombardati di contenuti, perciò dobbiamo trovare il modo di renderci interessanti e catturare l’attenzione. Studia i tuoi lettori, cerca di capire se sono maggiormente attratti da post tecnici o leggeri, se preferiscono contenuti che spieghino come fare qualcosa o se preferiscono interagire ed esprimere la propria opinione.

Il titolo è fondamentale
Il titolo è il primo approccio al tuo contenuto. In un massimo di 60 caratteri dovremo essere bravi a comunicare un’informazione accendendo la curiosità e senza anticipare troppo la risposta.
Attenzione però a non deludere le aspettative: se crei un titolo mirato a generare clic per poi non far corrispondere un adeguato contenuto, il lettore si sentirà preso in giro e difficilmente continuerà a seguirti.

Qualità e originalità dei contenuti
Uno dei parametri per una buona scrittura (anche in ottica SEO) è l’utilità dei contenuti che proponiamo agli utenti.
Un metodo di scrittura utile sia lato utente che lato SEO può essere quello di impostare i contenuti seguendo la struttura della piramide rovesciata, che consiste nel dare un ordine gerarchico agli argomenti che andremo a trattare nel testo. In sostanza, l’argomento verrà sviluppato verticalmente, ponendo i concetti più importanti all’inizio del testo e quelli meno importanti man mano verso la fine.
Parametro fondamentale è invece l’originalità dei testi: evita contenuti duplicati o copiati da altri testi in rete.

Alcuni accorgimenti per la SEO
Scegli la tua parola chiave e costruisci un testo sensato e con una lunghezza tale per cui la keyword possa essere ripetuta al suo interno senza problemi, in maniera armonica e non forzata.
Regola di buon senso è quella di posizionare la parola all’interno del titolo, nei meta tags e nelle parti più rilevanti e centrali della vostra pagina.
Fai in modo che il tuo testo sia ben leggibile, con paragrafi di 4-5 linee e usando il grassetto per mettere in risalto le tue parole chiave o gli elementi più interessanti del testo, in modo da farli saltare subito all’occhio.


Ottimizza il tuo e-commerce per il Natale

Le festività si avvicinano e questo periodo dell’anno è assolutamente fondamentale per il commercio. Basti pensare che, per chi vende online, lo shopping natalizio rappresenta anche il 25-30% delle entrate annue!
Effettuare delle buone attività di marketing e ottimizzare il proprio e-commerce al meglio è di cruciale importanza. Ecco alcuni suggerimenti.

ADDOBBA IL TUO SITO

Entra nello spirito del Natale e ravviva il tuo sito con una grafica natalizia. Mi raccomando, non servono cose eccessive: un cappellino da Babbo Natale sul logo, un banner, qualche foto colorata e accattivante sono più che sufficienti.
Ricorda di non sottovalutare nemmeno il copywriting: il Natale è un momento fortemente emozionale e devi saper sfruttare l’occasione con una buona strategia di storytelling. Abbelisci le descrizioni dei prodotti, richiama le tradizioni, gioca sul coinvolgimento.

ACQUISTI SENZA STRESS:

Ottimizza le ricerche

Offri una soluzione semplice e creativa ai tuoi utenti e cerca di facilitarli nella ricerca del regalo proponendo specifiche categorie, ad esempio differenziando le proposte regalo per lui, per lei, per i bambini, per mamma o papà e via dicendo.

Mostra il prezzo degli articoli

Il prezzo dev’essere sempre un’informazione facilmente e chiaramente reperibile; molti utenti avranno già un budget prestabilito e sicuramente apprezzerebbero la presenza di un’opzione di ricerca in base alla fascia di prezzo.
In alternativa potresti creare specifiche categorie con gli articoli più economici, ad esempio svendite, offerte o idee low cost.

Nascondi i prodotti esauriti

Una volta scelto il regalo perfetto sarebbe davvero frustrante scoprire che il prodotto è esaurito! Evita questo inconveniente disattivando dal tuo shop gli articoli non più disponibili.

Mostra gli articoli rimanenti

Per ovviare il problema di cui sopra, ma anche per incentivare gli acquirenti a procedere subito con l’acquisto, segnala i pezzi rimanenti in magazzino quando la scorta si sta esaurendo.

Fornisci assistenza con la live chat

La live chat è uno strumento davvero utile non solo perché attribuisce una sorta di “fattore umano” all’acquisto online, ma permette di rispondere in tempo reale a eventuali problematiche o richieste d’informazioni che potrebbero ostacolare la buona riuscita dell’acquisto.

Checkout come ospite

È probabile che, durante le festività, nuovi visitatori giungano al tuo sito. Semplifica il processo di acquisto per questi utenti offrendo loro la possibilità di effettuare il checkout rapidamente, senza dover necessariamente creare un account. Potrai sempre ricordare loro che, accedento come ospiti, non potranno ad esempio usufruire di eventuali offerte speciali.

Consegne veloci

Sicuramente in molti si ridurranno a fare regali all’ultimo minuto. Offri un servizio di consegna espresso che permetta loro di ricevere i regali in tempo.

GIOCA D’ANTICIPO

Crea campagne con Google AdWords

Il marketing natalizio è davvero importante e va pianificato per tempo: utilizza AdWords per raggiungere il tuo target con parole chiave ben precise e un testo che si rivolga al cliente target.

Sii Social

Anche le campagne sui social (Facebook in particolare) ottengono davvero ottimi risultati. Inoltre non dimenticare di curare al massimo le tue pagine, pubblicando contenuti accattivanti e che catturino l’attenzione dei tuoi follower.

Hai un blog? Sfruttalo al massimo!

Anche il blog può essere utilizzato per creare un’efficace strategia SEO. Prepara un calendario editoriale programmando in anticipo una serie di articoli coinvolgenti, ma anche strategici.
Dedica un post ai best seller, alle promozioni importanti, alle idee regalo o alle categorie di prodotti che vuoi mettere in evidenza: in questo modo non solo riuscirai a mostrare ai clienti i tuoi prodotti e a semplificare le decisioni di acquisto, ma al contempo creerai un valido contenuto per i motori di ricerca.
Alcuni importanti accorgimenti per generare traffico verso il tuo sito: utilizza le keywords più pertinenti e non dimenticare i link ai vari prodotti citati.

Direct Email Marketing: Newsletter che non possono mancare

– Sicuramente una guida ai regali per presentare in modo originale i propri prodotti;

offerte e promozioni sono importanti per trasmettere all’utente l’idea di poter trovare una buona occasione per un bel regalo ad un prezzo scontato;

– infine, semplici biglietti di auguri natalizi non finalizzati alla vendita permettono di mantenere un rapporto positivo con il cliente.

Il Natale è alle porte e sei in ritardo? Rivolgiti ad un team di esperti!


L’importanza dei contenuti negli e-commerce

Anche negli e-commerce i buoni contenuti hanno il loro peso. Qualcuno pensa erroneamente che data la quantità di pagine e di schede prodotti dei negozi online non sia necessario più di tanto curarne i contenuti. Nulla di più sbagliato. Buoni contenuti rendono la lettura dei prodotti chiara ed efficace rendendo migliore l’user experience dell’utente, portandolo a proseguire volentieri la navigazione e ad acquistare.

Inoltre, l’algoritmo di Google, che è sempre più intelligente, riconosce le piattaforme con contenuti di qualità, premiandole con un posizionamento favorevole.

Nel web è essenziale distinguersi evitando di copiare le descrizioni di prodotto dall’azienda produttrice, duplicando in questo modo i contenuti e venendo ancor più penalizzati dall’algoritmo di Google.

È dimostrato che qualità, fluidità e completezza dei contenuti, anche nelle descrizioni, offrono risultati migliori e aumentano le vendite. 

Riassumendo, cosa è bene fare:

  • scrivere contenuti professionali, originali, pensati per il prodotto;

  • scrivere testi di almeno 250 parole, completi di tutte le informazioni necessarie senza che l’utente debba cercare su altri e-commerce per trovare quelle mancanti;

  • fare attenzione alla presenza delle keywords (parole chiave).

Cosa non bisogna fare: 

  • copiare le descrizioni di prodotto dalle aziende produttrici: sarai penalizzato dai motori di ricerca che riconosceranno la duplicazione;

  • inserire descrizioni incomplete, sgrammaticate, poco chiare, allontaneranno l’utente che probabilmente sarà portato a lasciare il tuo sito.

Questi sono alcuni consigli che possono guidare nella stesura di buoni testi per un e-commerce orientato all’utente.

Hai bisogno di un team specializzato in copywriting che ti aiuti a comunicare efficacemente i contenuti del tuo e-commerce? Contattaci per un preventivo o semplicemente per una consulenza, saremo felici di aiutarti a redigere contenuti di qualità per la vendita dei tuoi prodotti online!


Cinque articoli da leggere sotto l’ombrellone

È vero, in vacanza bisognerebbe staccare la spina. Eppure non fai che pensarci: la tua attività avrebbe bisogno di una spinta, di un restyling, di essere più fresca e attraente.

Ecco allora 5 nostri articoli da leggere con leggerezza sotto l’ombrellone, ma che potrebbero darti qualche idea su come ripartire una volta tornato rilassato e determinato dalle tue vacanze.

Buona lettura!

  1. Il successo del tuo e-commerce in 5 mosse

    Vuoi aprire un negozio online per vendere i tuoi prodotti anche dal web? Ottima scelta. Ne hai aperto uno ma sembra il deserto? Male, ma c’è speranza.

  2. Local SEO: vuoi essere il numero uno nella tua città?

    Vorresti che il tuo sito spiccasse nelle SERP, soprattutto tra le ricerche inerenti la tua città? Allora devi occuparti di Local SEO. Vediamo come.

  3. Cosa serve per fare storytelling

    Lo storytelling è una tecnica narrativa che utilizza non solo le parole ma anche le emozioni, i suoni, le immagini, i video per comunicare in maniera coinvolgente con il pubblico.

  4. Le mosse che non fanno bene al posizionamento del tuo e-commerce

    Quali azioni non bisogna assolutamente compiere per evitare di incorrere in penalizzazioni da parte di Google e far volare in alto il tuo business online?

  5. Il web writer: il tuo alleato nella strategia di marketing

    Il web writer si occupa di dare valore, coerenza e personalità alla comunicazione online, dalla gestione del blog aziendale alla risposta sul social network.

Ammettilo, hai già qualche nuova idea che ti frulla per la testa vero?

Iride Comunicazione ha la soluzione che fa per te. Contattaci!


I 5 errori che stai commettendo con la tua landing page

Hai un prodotto davvero forte.

Come il tuo, sul mercato non ce n’è. Eppure la tua landing page non funziona.

La guardi e ti chiedi cosa non va.

Ti aiutiamo noi a capirlo, questi sono 5 errori che forse stai commettendo con la tua landing page:

Non c’è la value proposition

La value proposition è la risposta alla domanda: “Perché un cliente dovrebbe acquistare da me?”

La risposta a questa domanda non c’è nella tua landing page?

Male, malissimo. Rimedia subito:

  • inserisci nel titolo (headline) il beneficio che l’utente trae
  • con due righe in più (subheadline) entra nel dettaglio
  • fai una breve lista dei 3 principali benefici del tuo prodotto e mettili in elenco puntato.

L’impressione grafica è finta o amatoriale

 Pensi che le foto che hai fatto con il telefonino siano perfette per la landing page oppure che le foto stock siano professionali, “facili” e facciano proprio al caso tuo.

Le tue immagini amatoriali, magari piccole, sgranate, in bassa definizione danno un immagine di te altrettando piccola, sgranata e in bassa definizione.

E anche con le immagini stock devi stare attento: scegli quelle più vere possibili, quelle che non danneggino il tuo brand perché smaccatamente finte, con modelle stratosferiche o pose plastiche.

I Testi sono “inCredibili”

Incredibili non nel senso di favolose, ma che… mancano di credibilità.

"L’azienda giovane e dinamica", "il servizio a 360 gradi", "azienda leader di mercato".

Che credibilità hanno queste affermazioni?

Nessuna. Gli utenti preferiscono i veri plus e non le frasi fatte.

Per questo ogni volta che scrivi qualcosa sulla tua attività chiediti “secondo chi è vero questo che dico?”, non usare i superlativi ed evita le generalizzazioni. Essere specifici auterà l’utente ad inquadrare meglio il valore del tuo prodotto. Ci sono i copywriter che si possono occupare della stesura di testi professionali per la tua landing page perché sia efficace e ti aiuti a raggiungere i tuoi obiettivi di vendita.

Lo stile è un freestyle raccapricciante

Il testo maiuscolo, le parole evidenziate, il grassetto con 7 punti esclamativi e poi una frase piccolissima. I P.S. e il sottolineato, il font Comic Sans e chi più ne ha, più ne metta.
Non hai uno stile, ma solo un’accozzaglia di elementi che per giunta… non stanno bene tra loro.

Togli l’eccesso, less is more, non dimenticarlo. L’utente ha bisogno di messaggi chiari non di essere confuso e allora applica questa regola anche per lo stile grafico di scrittura: pochi font, pochi colori, banditi gli eccessi come l’evidenziato o il testo maiuscolo.

Da mobile è impossibile vederla

La landing page si vede benissimo da desktop ma da smartphone e tablet si fa fatica perché non è ottimizzata per il mobile.

Cosa aspetti? Rimedia subito rendendo responsive la landing page, così che tutti possano vederla correttamente e visualizzarla proprio come l’avevi pensata.

 

Commetti qualcuno di questi errori?

Vuoi essere aiutato a realizzare una landing page che funzioni?

Contattaci e studieremo la comunicazione adatta a te!


L’arte del creative copywriting

Ebbene sì, saper scrivere correttamente non fa di te un copywriter. La stesura di un testo è un vero e proprio processo creativo, soprattutto se rientra in una strategia di content marketing.

Il processo di scrittura si compone essenzialmente di due fasi: il writing, la bozza libera e imperfetta del testo, seguita da una fase di revisione detta editing. La differenza è sostanzialmente questa: spontaneità e impulsività nella prima fase, attenzione alla forma e cura dei dettagli nella seconda.

In tutto ciò, il copywriter deve essere anche in grado di seguire alcuni principi imprescindibili per chi scrive per il web:

Pianificazione

Prima di iniziaresi pianifica la strategia nel breve e nel lungo termineCalendarizza le tue pubblicazioni, definisci gli obiettivi, analizza il tuo target, scegli uno stile.

Ricordati del tuo pubblico

Ci si deve sempre ricordare che dall’altra parte c’è qualcuno, il nostro lettorebisogna saperne intercettare bisogni, domande e aspettative, catturarne l’attenzione già dalle prime righe e accompagnarlo fino alla fine della lettura.

Sii anche un po’ tecnico

Content is the kingè vero, ma qualche accorgimento SEO non guasta: il copywriter può ad esempio ottimizzare il contenuto per il lettore nella prima parte e lavorare maggiormente su SEO e keywords nella seconda.

Il blocco dello scrittore

Può capitare anche ai migliori. Dedica un po’ del tuo tempo a tenerti aggiornato su cosa succede nel mondoquotidianisocial networkblogeventi, video su youtubeGuardarsi attorno non solo ti aiuta a capire pubblico e trends, ma sicuramente può darti qualche idea utile.

Infine ricoda, la creatività si alimenta nel più genuino dei modi: rimanendo curiosi.