Tag: realizzazione ecommerce Reggio Emilia

Ottimizza il tuo e-commerce per il Natale

Le festività si avvicinano e questo periodo dell’anno è assolutamente fondamentale per il commercio. Basti pensare che, per chi vende online, lo shopping natalizio rappresenta anche il 25-30% delle entrate annue!
Effettuare delle buone attività di marketing e ottimizzare il proprio e-commerce al meglio è di cruciale importanza. Ecco alcuni suggerimenti.

ADDOBBA IL TUO SITO

Entra nello spirito del Natale e ravviva il tuo sito con una grafica natalizia. Mi raccomando, non servono cose eccessive: un cappellino da Babbo Natale sul logo, un banner, qualche foto colorata e accattivante sono più che sufficienti.
Ricorda di non sottovalutare nemmeno il copywriting: il Natale è un momento fortemente emozionale e devi saper sfruttare l’occasione con una buona strategia di storytelling. Abbelisci le descrizioni dei prodotti, richiama le tradizioni, gioca sul coinvolgimento.

ACQUISTI SENZA STRESS:

Ottimizza le ricerche

Offri una soluzione semplice e creativa ai tuoi utenti e cerca di facilitarli nella ricerca del regalo proponendo specifiche categorie, ad esempio differenziando le proposte regalo per lui, per lei, per i bambini, per mamma o papà e via dicendo.

Mostra il prezzo degli articoli

Il prezzo dev’essere sempre un’informazione facilmente e chiaramente reperibile; molti utenti avranno già un budget prestabilito e sicuramente apprezzerebbero la presenza di un’opzione di ricerca in base alla fascia di prezzo.
In alternativa potresti creare specifiche categorie con gli articoli più economici, ad esempio svendite, offerte o idee low cost.

Nascondi i prodotti esauriti

Una volta scelto il regalo perfetto sarebbe davvero frustrante scoprire che il prodotto è esaurito! Evita questo inconveniente disattivando dal tuo shop gli articoli non più disponibili.

Mostra gli articoli rimanenti

Per ovviare il problema di cui sopra, ma anche per incentivare gli acquirenti a procedere subito con l’acquisto, segnala i pezzi rimanenti in magazzino quando la scorta si sta esaurendo.

Fornisci assistenza con la live chat

La live chat è uno strumento davvero utile non solo perché attribuisce una sorta di “fattore umano” all’acquisto online, ma permette di rispondere in tempo reale a eventuali problematiche o richieste d’informazioni che potrebbero ostacolare la buona riuscita dell’acquisto.

Checkout come ospite

È probabile che, durante le festività, nuovi visitatori giungano al tuo sito. Semplifica il processo di acquisto per questi utenti offrendo loro la possibilità di effettuare il checkout rapidamente, senza dover necessariamente creare un account. Potrai sempre ricordare loro che, accedento come ospiti, non potranno ad esempio usufruire di eventuali offerte speciali.

Consegne veloci

Sicuramente in molti si ridurranno a fare regali all’ultimo minuto. Offri un servizio di consegna espresso che permetta loro di ricevere i regali in tempo.

GIOCA D’ANTICIPO

Crea campagne con Google AdWords

Il marketing natalizio è davvero importante e va pianificato per tempo: utilizza AdWords per raggiungere il tuo target con parole chiave ben precise e un testo che si rivolga al cliente target.

Sii Social

Anche le campagne sui social (Facebook in particolare) ottengono davvero ottimi risultati. Inoltre non dimenticare di curare al massimo le tue pagine, pubblicando contenuti accattivanti e che catturino l’attenzione dei tuoi follower.

Hai un blog? Sfruttalo al massimo!

Anche il blog può essere utilizzato per creare un’efficace strategia SEO. Prepara un calendario editoriale programmando in anticipo una serie di articoli coinvolgenti, ma anche strategici.
Dedica un post ai best seller, alle promozioni importanti, alle idee regalo o alle categorie di prodotti che vuoi mettere in evidenza: in questo modo non solo riuscirai a mostrare ai clienti i tuoi prodotti e a semplificare le decisioni di acquisto, ma al contempo creerai un valido contenuto per i motori di ricerca.
Alcuni importanti accorgimenti per generare traffico verso il tuo sito: utilizza le keywords più pertinenti e non dimenticare i link ai vari prodotti citati.

Direct Email Marketing: Newsletter che non possono mancare

– Sicuramente una guida ai regali per presentare in modo originale i propri prodotti;

offerte e promozioni sono importanti per trasmettere all’utente l’idea di poter trovare una buona occasione per un bel regalo ad un prezzo scontato;

– infine, semplici biglietti di auguri natalizi non finalizzati alla vendita permettono di mantenere un rapporto positivo con il cliente.

Il Natale è alle porte e sei in ritardo? Rivolgiti ad un team di esperti!


L’importanza dei contenuti negli e-commerce

Anche negli e-commerce i buoni contenuti hanno il loro peso. Qualcuno pensa erroneamente che data la quantità di pagine e di schede prodotti dei negozi online non sia necessario più di tanto curarne i contenuti. Nulla di più sbagliato. Buoni contenuti rendono la lettura dei prodotti chiara ed efficace rendendo migliore l’user experience dell’utente, portandolo a proseguire volentieri la navigazione e ad acquistare.

Inoltre, l’algoritmo di Google, che è sempre più intelligente, riconosce le piattaforme con contenuti di qualità, premiandole con un posizionamento favorevole.

Nel web è essenziale distinguersi evitando di copiare le descrizioni di prodotto dall’azienda produttrice, duplicando in questo modo i contenuti e venendo ancor più penalizzati dall’algoritmo di Google.

È dimostrato che qualità, fluidità e completezza dei contenuti, anche nelle descrizioni, offrono risultati migliori e aumentano le vendite. 

Riassumendo, cosa è bene fare:

  • scrivere contenuti professionali, originali, pensati per il prodotto;

  • scrivere testi di almeno 250 parole, completi di tutte le informazioni necessarie senza che l’utente debba cercare su altri e-commerce per trovare quelle mancanti;

  • fare attenzione alla presenza delle keywords (parole chiave).

Cosa non bisogna fare: 

  • copiare le descrizioni di prodotto dalle aziende produttrici: sarai penalizzato dai motori di ricerca che riconosceranno la duplicazione;

  • inserire descrizioni incomplete, sgrammaticate, poco chiare, allontaneranno l’utente che probabilmente sarà portato a lasciare il tuo sito.

Questi sono alcuni consigli che possono guidare nella stesura di buoni testi per un e-commerce orientato all’utente.

Hai bisogno di un team specializzato in copywriting che ti aiuti a comunicare efficacemente i contenuti del tuo e-commerce? Contattaci per un preventivo o semplicemente per una consulenza, saremo felici di aiutarti a redigere contenuti di qualità per la vendita dei tuoi prodotti online!


E-commerce: 5 consigli per evitare l’abbandono del carrello

Chi si occupa di e-commerce lo sa bene. L’abbandono del carrello da parte del cliente rimane uno dei punti cruciali nella gestione di un e-commerce. Le ragioni possono essere diverse e ad ogni modo devono spingerci a capire se qualcosa sul nostro sito non funziona come dovrebbe e se possono essere effettuati interventi di ottimizzazione.

Se da un lato è importante mantenere il cliente sul proprio sito il più a lungo possibile, dall’altro è fondamentale offrire la possibilità di completare il tutto in modo semplice e veloce.

Cerchiamo di definire alcuni punti fermi per ottimizzare il processo di acquisto e renderlo davvero efficace.

Perché l’utente abbandona il carrello

La cause principali che spingono l’utente a non terminare il processo d’acquisto possono essere:
– dubbi sull’ affidabilità del sito;
– opzioni di pagamento limitate;
– prezzi aggiuntivi nascosti o non chiari;
– processo di registrazione troppo lungo;
– processo di check-out troppo complesso.

5 consigli per il tuo e-commerce

1. Rendere la navigazione il più possibile intuitiva

Avere un buon sito web è fondamentale, come del resto organizzare il sito in maniera chiara, completa e accattivante per l’utente. La navigazione deve essere semplice e intuitiva proprio per favorire il processo d’ acquisto, che dev’essere altrettanto lineare e non dispersivo. Un singolo passaggio  può essere infatti determinante per la buona riuscita successo di un sito di e-commerce: tutto dev’ essere reperibile e a portata di clic.

2. Semplificare il processo d’acquisto

In primo luogo, la ricerca degli articoli dev’essere immediata ed efficace: verificate che il catalogo e la lista prodotti siano aggiornati, le descrizioni ben dettagliate, che la ricerca sia disponibile per parole chiave e per categorie. L’utente deve inoltre essere immediatamente a conoscenza della disponibilità o meno del singolo articolo.

Se il processo di ricerca di un prodotto o la navigazione in sé non saranno gratificanti per l’utente, difficilmente arriverà allo step dell’acquisto. Il processo del check out costituisce una sorta di “passaggio burocratico”, quindi un’azione da concludere al più presto.

3. Riconoscere l’utente, ma non esagerare nella profilazione

Come sapete, i cookies ci permettono di creare una profilazione precisa dei nostri utenti, che va dalla memorizzazione dei dati a quella delle scelte del cliente. Questo ci permette di velocizzare ulteriormente il processo, sia nella fase di selezione dei prodotti (ad esempio proponendo al cliente un articolo che sia in linea con le sue abitudini d’acquisto), che nella fase finale (memorizzare il metodo di pagamento e l’indirizzo di spedizione).

È bene, però, che queste scelte non appaiano vincolanti e che sia data la possibilità di modificare i dati proposti senza difficoltà. Per questo anche in fase di registrazione è consigliabile non esagerare nella richiesta di informazioni e offrire sempre una modalità d’acquisto, “on the fly”, che non prevede registrazione sul sito, ma semplicemente il rilascio dei dati necessari a completare l’acquisto.

4. Costi chiari

È sempre consigliabile offrire una scelta ampia anche in ambito pagamenti, in modo che il cliente possa scegliere il metodo che gli è più congegnale. Fondamentale è la chiarazza, quindi mostrate esplicitamente i costi di spedizione o eventuali costi aggiuntivi che possono derivare dal sistema di pagamento scelto.

A tal proposito, ricordate che una delle maggiori cause di abbandono dei carrelli sono i costi elevati delle spedizioni. Secondo gli esperti, la spedizione gratuita può avere un maggiore efficacia persuasiva degli sconti per gli shopper online.

5. I clienti abbandonano il carrello? Recuperiamoli!

Ebbene sì, se hai l’e-mail dell’utente (solitamente è infatti il primo dato di contatto richiesto) potresti sfruttare la possibilità di ricontattarlo in merito al carrello abbandonato.

In questo caso i tempi di contatto non dovrebbero superare le 24 ore, proprio per permettere una rapida azione; il tasso di apertura di queste email è solitamente molto alto, anche se chiaramente non è garantito che venga poi portato a termine l’acquisto.L’ideale sarebbe avere una procedura di check out che permetta di identificare esattamente a che punto è stato abbandonato il carrello, così da fornire un preciso supporto al cliente ed identificare eventuali criticità del proprio sito.

Questi cinque, semplici consigli potrebbero dare il loro contributo al successo del tuo e-commerce. Rivolgiti ad un team di esperti per farti assistere e consigliare passo per passo!


Scopri 5 regole per un e-Commerce che funziona!

Vendere on-line è un’attività dalla crescita esponenziale alla quale qualsiasi Azienda può accedere grazie al supporto di un’agenzia specializzata nel settore. È fondamentale infatti in questo ambito delicato affidarsi a esperti qualificati con esperienza nella gestione e realizzazione di un e-commerce. Scopriamo insieme 5 regole per fare bene in questo settore.

1. Analisi e strategia.
Analizzare l’attività dei concorrenti di settore, il loro target, i loro prezzi, è fondamentale per un’impostazione vincente. Dopodiché è fondamentale realizzare una strategia che comprenda l’analisi del proprio pubblico per comprenderne esigenze, capacità di acquisto, preferenze, abitudini e un’analisi generale delle richieste e delle chiavi di ricerca on-line.

2. Chiarezza.
L’e-commerce deve avere una grafica chiara e comprensibile, pochi colori e ben evidenziati, i passaggi devono essere fluidi e ordinati senza distrazioni, la visita deve essere guidata, sia in entrata che in uscita, un e-commerce confusionario disorienterà e farà perdere la pazienza al vostro cliente, meglio pochi prodotti organizzati e ben descritti con contenuti originali e specifici piuttosto che molti e raffazzonati o malamente descritti con le parole del produttore. Anche i metodi di pagamento devono essere chiari e inequivocabili.

3. Prestazioni e velocità. 
Il sito deve avere alte prestazioni anche in termini di velocità, l’utente non può aspettare minuti per aprire un prodotto o un’immagine, è importante in questo senso anche ottimizzare le immagini.

4. Promozione e monitoraggio. 
Sui social, su Facebook e le ADS, con Google Plus, attraverso le-mail marketing (ma mai aggressiva), tutto deve essere coordinato ai contenuti e alla grafica dell’e-commerce. Le promozioni devono essere guidate da una strategia social che analizzi lo strumento specifico. Molto importante tenere monitorati i risultati e aggiustare il tiro per crescere costantemente e adattarsi con flessibilità.

5. Fiducia.
La fiducia passa attraverso la chiarezza, metodi di pagamento diversificati e sicuri, un servizio clienti che faccia la differenza, veloce e ben organizzato, competente, che chiarisca subito i dubbi degli utenti o le loro domande. L’utente deve poter conoscere l’Azienda e la sua storia attraverso pagine dedicate che evidenzino tutti i canali di contatto, la sede fisica, i recapiti telefonici, deve essere rassicurato, ascoltato, guidato.

Se stai pensando di realizzare il tuo negozio on-line contattaci per costruire un-Commerce funzionale, chiaro e che soprattutto venda!


Sito Web: perché averne uno?

Oggi la maggioranza delle persone usa internet, per acquistare prodotti tramite e-Commerce, per informarsi, per tenersi aggiornati, per utilizzare i social e per cercare i servizi di cui necessitano.

Dimmi la verità, qual è la prima cosa che fai appena il tuo interlocutore ti dice il nome della sua Azienda, di qualsiasi settore essa sia?

Apri il tuo pc o il tuo smartphone e controlli se ha un sito internet e quali informazioni esso raccoglie.

Ecco perché essere online ed esserlo nel modo giusto è fondamentale, se non sei presente sul web chi ti cerca dirotterà il proprio interesse necessariamente verso qualcun altro e questo è ancora più importante se vendi servizi o prodotti e necessiti quindi di un e-Commerce funzionale, facile da usare e ben posizionato. Nello stesso tempo se il tuo sito è poco chiaro, poco incisivo e macchinoso nell’utilizzo, il tuo possibile cliente passerà ad un altro sito, magari di un tuo competitor.

Quindi per quali motivi dovresti avere un sito o realizzare un e-Commerce?

  1. Esserci: essere presenti sul web è fondamentale. Se non ci sei tu, ci sarà qualcun altro al posto tuo.

  2. Guadagni autorevolezza: avere un sito funzionale, elegante e ben rintracciabile renderà credibile te e la tua attività e il tuo prodotto.

  3. Flessibilità e fidelizzazione: puoi rinfrescare periodicamente la tua comunicazione, mostrare tutta la tua qualità grazie anche ai tuoi partner nella comunicazione, informare i tuoi utenti delle tue novità, farli affezionare al tuo progetto, renderli partecipi dei tuoi successi, mostrare loro che sei sempre pronto e attento alle loro richieste, fornendo assistenza e rispondendo a dubbi e domande, il tutto istantaneamente e senza i costi della carta stampata.

  4. I tuoi servizi e i tuoi prodotti sono raggiungibili e accessibili 24 ore su 24, il tuo negozio online non avrà orari di chiusura, e tutto sarà sempre alla portata di tutti in qualunque momento e da dovunque.

Ora che abbiamo mostrato la necessità di essere presenti online quanto è importante avere il giusto partner che realizzi il tuo sito internet o il tuo e-Commerce? Cosa significa avere un sito responsive ed è davvero necessario?

Resta con noi e segui le nostre news, proseguiremo su questo argomento e risponderemo a queste domande. Nel frattempo se hai bisogno di ulteriori informazioni non esitare a chiederci un preventivo per la creazione del tuo sito web, siamo disponibili a rispondere a ogni tua richiesta e curiosità!


Le mosse che non fanno bene al posizionamento del tuo e-commerce

Perché il tuo e-commerce sia trovato facilmente dagli utenti è necessario applicare delle tecniche SEO (Search Engine Optimization) per ottimizzare ogni pagina del tuo e-commerce con l’intento di scalare la SERP e risultare più in alto possibile nelle ricerche di Google.
Vediamo insieme quali azioni non fanno bene al posizionamento del tuo e-commerce, per evitare di incorrere in penalizzazioni da parte di Google e far volare in alto il tuo business online tenendo ben chiara la regola d’oro della SEO che vale sempre: per essere premiato da Google punta a piacere agli utenti.
Più gli utenti passeranno il tempo sul tuo sito, minore sarà la frequenza di rimbalzo (un fattore considerato da Google per stabilire la qualità dei contenuti)  più il tuo sito sarà ben posizionato.
 
Data questa premessa, cosa non fa bene al posizionamento del tuo e-commerce?

La mancanza della descrizione dei prodotti

Senza una descrizione del tuo prodotto non andrai molto lontano, solo le immagini non bastano, per Google.
Scrivi un testo per ogni pagina prodotto che sia almeno più lungo della somma delle parole utilizzate nel menu di navigazione, nella sidebar, nel footer.
Le schede prodotto devono essere ottimizzate tenendo conto delle query degli utenti: non utilizzare troppe volte la parola chiave e inserisci la marca del prodotto nel tag H1 e nel titolo della pagina.

I testi copiati da altri siti internet

In ottica di posizionamento nelle SERP  è una pratica altamente sconsigliata: copiare e incollare testi di altri siti magari dai siti internet dei produttori sul tuo, non va assolutamente fatto! I testi devono essere unici e aiutare i visitatori a prendere decisioni reali in merito all’acquisto del prodotto. Se hai difficoltà a scrivere testi diversi per tutti i tuoi prodotti affidati a un copywriter che possa farlo al posto tuo per garantirti testi originali e scritti appositamente per farti vendere.

Le URL non ottimizzate

Non hai pensato ad ottimizzare le URL, per questo ti trovi davanti ogni volta stringhe lunghissime di URL illeggibili?
Male, anzi malissimo!
Rimedia subito dando alle pagine indirizzi che contengano parole chiave, che descrivano cosa c’è nella pagina e che non siano troppo lunghi: sarà utile agli utenti che potranno intuire subito cosa troveranno nella pagina prima ancora di cliccare sulla URL. 

I contenuti duplicati

A volte è la struttura stessa del sito a generare il problema dei contenuti duplicati: la ricerca, gli archivi, le categorie, i tag. È un problema che puoi facilmente risolvere con il tag rel=canonical, che indica ai motori di ricerca quale URL deve essere considerata durante l’indicizzazione, oppure puoi usare l’attributo no follow nei link che puntano a pagine con contenuti duplicati, o ancora, utilizzare il file robots.txt per impedire allo spider del motore di ricerca di andare verso queste pagine.

I title e le meta description duplicati

Ogni pagina del tuo e-commerce deve avere il proprio title e la propria meta description. Se hai tanti prodotti e il tuo catalogo presenta molti articoli simili, magari della stessa marca, una buona pratica potrebbe essere quella di inserire nel title: marca – modello – particolare di tipologia.

L’impossibilità di lasciare recensioni

Un sito e-commerce che contiene recensioni ha una marcia in più: l’80% dei consumatori dichiara di leggere le recensioni di prodotto su internet prima di acquistare.
Significa maggiore traffico, creazione di contenuti nuovi da parte degli utenti, e maggiore utilità per gli utenti che avranno piacere a conoscere l’opinione di altri acquirenti.
 
Se vuoi una mano a creare o gestire il tuo e-commerce, scrivici saremmo lieti di aiutarti a guadagnare con il tuo shop online!