Tag: siti web

Cookie Law: cos’è?

La Cookie Law dal 2 Giugno 2015

Il 2 giugno 2015 è il termine fissato dal Garante della Privacy per l’adeguamento dei siti web italiani sull’avviso dei cookie: il legislatore comunitario ha voluto "applicare" esplicitamente la combinazione informativa/consenso che permea il diritto vigente in materia anche all’ambito dei siti web.

La normativa riguarda non solo l’Italia ma tutta la comunità europea che si sta adeguando insieme al nostro paese.

Ma cosa sono i cookie e a cosa servono?

Come affermato dal Garante nel suo provvedimento i cookie sono "stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente."

Sono file creati in automatico per tracciare ciò che succede sui siti web e per migliorare sensibilmente l’esperienza di navigazione.

Dal 2 Giugno 2015 bisognerà chiarire che cookie vengono utilizzati sul sito web e i lettori dovranno dare il loro specifico consenso all’utilizzo.

Ce ne sono di diversi tipi:

  1. Cookies tecnici: sono utilizzati per effettuare la navigazione e far funzionare i siti, per fornire un servizio richiesto dall’utente.

  2. Cookies di analisi: servono per raccogliere informazioni sul numero di utenti che navigano il sito e sulla loro esperienza di navigazione (ad es. Google Analytics)

  3. Cookies di terze parti: tutta la famiglia dei pulsanti social.

  4. Cookies di profilazione: tracciano la navigazione e creano profili degli utenti per poter di solito inviare messaggi pubblicitari coerenti con le preferenze manifestate durante la navigazione.

Cosa serve per mettersi in regola

Per rispettare la Cookie Law, è necessario che i siti che installano cookie mostrino un banner alla prima visita dell’utente, predispongano una cookie policy e permettano all’utente di fornire il consenso secondo le indicazioni fornite dalla Legge.

Quindi si scrive l’informativa, si predispone il banner e si fa accettare dai lettori all’inizio della loro navigazione sul sito web.

Il Garante ha disposto l’obbligatorietà dell’informativa sin dal primo accesso a un sito web, ideando un modello basato su due livelli di approfondimento:

  1. Informativa cookie breve: deve apparire un avviso all’apertura della pagina web che manifesti discontinuità rispetto al layout del sito web e che richieda il consenso all’uso dei cookie.

  2. Informativa cookie estesa: è una pagina che contenere tutti gli elementi previsti dalla classica informativa privacy, e descrivere le caratteristiche di tutti i cookie installati incluso il riferimento o il rimando a quelli di terze parti.

Lo scopo della Cookie Law e del provvedimento del Garante privacy è duplice quindi, consentire agli utenti di esprimere scelte consapevoli sui cookie e sulla loro privacy e non incidere in maniera pesante sui siti we b permettendo comunque agli utenti nel contempo una navigazione consapevole ma funzionale.

Per approfondire, qui trovi il quadro legale ampio e dettagliato.



Aumenta il traffico del tuo sito con il blog aziendale

Il blog aziendale è una grandissima risorsa a disposizione di quelle aziende che credono che contenuti strutturati e studiati siano alla base di una buona presenza online. Hanno ragione, fornire spunti di lettura freschi e diversificati consente di creare intorno al Brand una reputation di tutto rispetto.

Ma come si fa ad aumentare il traffico sul proprio sito internet con il blog?

1. Risolvi un problema

Sii attento ai bisogni concreti del lettore: chiediti sempre “Come posso essergli utile?”
Se il tuo articolo spiega in modo chiaro e comprensibile come si fa qualcosa il lettore troverà al suo interno le risposte ai propri interrogativi e apprenderà qualcosa che gli è di reale utilità.

2. Case History

Attraverso un esempio specifico di successo spieghi una tecnica o un servizio che abbia prodotto risultati concreti. Questo funziona molto, perché analizzare le esigenze, poi le problematiche e infine illustrare la soluzione dimostra la tua professionalità del tuo lavoro.

3. Via libera alle liste

Le amano tutti: sono le liste, elenchi di regole, consigli, prodotti, tecniche che invogliano alla lettura stimolando la curiosità e generando scenari reali grazie a titoli ben precisi come “8 pratiche per guadagnare con il tuo blog aziendale”. Non hai già voglia di leggerlo?!

4. Una passione per le infografiche

Per attirare visite sul tuo sito internet con il blog un’operazione molto funzionale di visual marketing è l’utilizzo di infografiche. Facilmente condivisibili e immediatamente comprensibili catturano l’attenzione anche dei più pigri che con le immagini accedono alle informazioni sintetizzate.

5. Link interni

Puoi pensare strategicamente di scrivere una serie di post che saranno come dei percorsi tematici che il lettore potrà visitare per trovare così approfondimenti e linee guida sugli argomenti di suo interesse.
Oppure potresti optare per i post seriali: se per sviscerare un argomento hai bisogno di molto testo puoi pensare di dividerlo in due o in tre post. Fallo solo se ne vale la pena e se l’argomento ha bisogno davvero di tutto quell’approfondimento.

6. Realizza delle interviste

Intervistare qualcuno che abbia esperienza in uno specifico campo vuol dire permettere al tuo blog di acquistare valore: non solo, potrai contare sulla condivisione della persona intervistata che avrà piacere a divulgare l’intervista ai suoi contatti tramite i social o newsletter. Va benissimo un articolo testuale ma perché no, anche una traccia audio o un video che saranno in grado di essere molto coinvolgenti.

 7. Guest Post

Renditi disponibile per scrivere post su blog che condividono con te una nicchia di riferimento e ospita guest post sul tuo blog aziendale. Accertati che siano contenuti di valore, in tal caso potranno permetterti di ottenere più visibilità e qualità.

Se non hai tempo per stare dietro al tuo blog aziendale ma pensi che sia un’ottima opportunità per la tua visibilità online, contattaci compilando il nostro form e noi ci prenderemo cura dei tuoi contenuti!


Cosa serve per fare storytelling

Lo storytelling è una tecnica narrativa che utilizza non solo le parole ma anche le emozioni, i suoni, le immagini, i video per comunicare in maniera coinvolgente con il pubblico.

Attira gli utenti e veicola un messaggio affinché sia indimenticabile, stimolando un particolare punto sensibile dell’utente che colpito si legherà al Brand. Contestualizza perfettamente i benefici del prodotto illustrando in modo chiaro l’USP – Unique Selling Proposition – del prodotto andando al di là della destinazione d’uso o consumo dello stesso ma parlando di valori e di mission.

Le potenzialità dello storytelling sono state intuite da piccoli e grandi Brand che lo utilizzano sempre di più per comunicare con i clienti allo scopo di fidelizzarli. È proprio questo lo scopo dello storytelling, coinvolgere attraverso emozioni e storie che uniranno utente e Brand in maniera solida.

Cosa serve per raccontare un’azienda con lo storytelling? 

Emozione: la base di un buon storytelling è sicuramente l’emozione, che muove le vicende e crea dei mondi in cui l’utente puoi immergersi.

Coinvolgimento: creare un rapporto tra te, azienda e il tuo pubblico utente è fondamentale. Darai la possibilità di immedesimarsi e di partecipare alle vicende del tuo brand in prima persona.

Creatività: storytelling è anche voglia di distinguersi in maniera non convenzionale. Lo storytelling che funziona rompe gli schemi attuali e tende all’innovazione.

Semplicità: il messaggio deve essere compreso completamente, più è semplice più l’utente potrà raggiungerti prima e dare un significato alla tua storia.

Familiarità: creare storie che parlano di persone in carne ed ossa, storie che abbiano strutture riconoscibili e facili da inquadrare aiuterà ad avvicinarsi alla storia, sentendola più familiare e intima.

Rilevanza: deve essere d’interesse per il target, facilmente condivisibile.

Pensa anche a te: il web è pieno di storie e di aziende che si raccontano ma quali ti affascinano di più?

Quelle che sono reali, convincenti, interessanti che sono raccontante in maniera sincera e di cui senti che ti potrai fidare. Prova anche tu ad accorciare le distanze con il tuo target, racconta il lato umano della tua azienda.


Perché gli utenti fuggono dal tuo sito?

Attirare un potenziale cliente è molto difficile, e tu lo sai bene. Mantenere vivo il suo interesse è ancora più complicato. E allora perché lo fai scappare con il tuo sito internet?

Quando un utente arriva sul tuo sito hai davvero poco tempo per convincerlo che la tua azienda è proprio quello che sta cercando. C’è un indicatore che si chiama Bounce Rate o frequenza di rimbalzo che rappresenta la percentuale di utenti che abbandona un sito dopo pochi secondi. La salute del tuo sito passa anche attraverso questo indicatore: se il Bounce Rate è alto, significa che molti degli avventori che visitano una pagina del tuo sito ne escono dopo pochi secondi.

Perché succede questo?

Perché non hanno trovato quello che cercavano o perché le informazioni sono mancanti o non aggiornate, perché la struttura è poco intuitiva, o perchè la comunicazione è obsoleta, o perché in verità non hai mai studiato una strategia online per poter incrementare il tuo business.

Vediamo nel dettaglio com’è il sito che piace al tuo potenziale cliente:

È responsive

Per strada, in treno, al bar, sul divano: il tuo futuro cliente è qui insieme agli altri 20 milioni di italiani che navigano su Internet, che cercano, scelgono, acquistano e commentano da smartphone e tablet.

Il 60% di loro dichiara di abbandonare la navigazione se il sito non adatta la visualizzazione dei contenuti al proprio dispositivo. Un sito responsive ti aiuta a non lasciare fuori tutte queste persone: fornisce la migliore esperienza di navigazione riconoscendo il dispositivo dal quale l’utente sta navigando e adattandone la visualizzazione. 

I siti responsive sono siti intelligenti, leggeri, dinamici, pensati per la fetta di utenti sempre in crescita che si connette in mobilità.

Contiene immagini professionali

In un sito internet tutti gli elementi contribuiscono al successo e le immagini hanno un ruolo essenziale: immagini professionali ispirano fiducia nel tuo Brand, immagini di ottima qualità, della giusta dimensione e risoluzione mettono in luce le virtù dei tuoi prodotti, immagini originali e curate hanno più appeal e attirano più utenti. La loro funzione è quella di incuriosire e invogliare a cliccare.

Non affidarti a tuo cugino per le foto del sito o e-commerce solo perché ha comprato ieri una costosissima Reflex.

Comunica per davvero

Hai studiato la tua immagine perché parlasse di te: anche sul web è importante che tutto sia coerente e che la tua immagine sia al passo con i tempi, evolvendosi insieme ai mezzi di comunicazione e alle esigenze della tua azienda e del tuo prodotto.

Con un sito che comunica davvero sarai capace di mostrare al mondo chi sei e cosa fai, accrescendo la tua credibilità e dando subito una buona impressione. Non basta parlare per comunicare, non basta avere un sito per essere autorevoli. Devi farlo bene.

È facile da navigare

Se entrassi in un negozio di abbigliamento dove non sai a chi rivolgerti, dove gli abiti sono in disordine sparsi ovunque, in cui non sai dove andare perché non ci sono indicazioni dei vari reparti, cosa penseresti?

Penseresti di scappare il più velocemente possibile. Questo succede anche online quando un sito internet non è ben strutturato. Devi dare la possibilità al tuo utente di intercettare subito la struttura di navigazione del sito ed usarla in modo tale che si possa orientare facilmente.

Per esempio puoi pensare a diversi ingressi (landing page) che, oltre che alla classica Home Page, rispondano subito alle domande dell’utente e gli diano quello che sta cercando. Oppure puoi connettere le pagine tra loro con link interni per facilitare la navigazione in modo che siano veri e propri percorsi tematici.

La struttura deve essere logica, intuitiva, facile da comprendere perché l’architettura delle informazioni è alla base del tuo sito.

Ha buoni contenuti

I contenuti sono l’anima del tuo sito internet. Hai ancora i testi del 1994 quando scrivesti di quel tuo prodotto innovativo e alla moda?

Ecco, c’è un bel lavoro di restyling da fare ai tuoi contenuti: aggiornarli, renderli gradevoli e creativi, esaustivi e informativi.

Quando un contenuto è buono? Quando interessa il tuo target, quando gli comunica qualcosa che non sapeva o glielo dice in un modo piacevole e facile, quando lo incuriosisce.

Dai al tuo lettore quello che sta cercando: diglielo in modo chiaro e funzionale, per questo non sottovalutare lo stile e l’organizzazione delle informazioni che devono essere facilmente reperibili.

Ha una direzione

Il web marketing studia la strada ideale da seguire per valorizzare il potenziale di un’azienda. A cosa serve avere un bel sito con cui non sai cosa fare?

Il web marketing ti aiuta a capire come proporre i tuoi prodotti o i tuoi servizi e come arrivare a nuovi clienti, come far ritornare quelli che hanno già acquistato da te e come raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato generando conversioni misurabili in funzione del tuo business.

Con una strategia di web marketing il tuo non sarà un sito vetrina ma riuscirà a comunicare arrivando direttamente dove vuoi tu.

Si fa trovare

Hai realizzato il tuo sito ma gli utenti non ti trovano né sanno che esisti sul web, oppure arrivano sul tuo sito e scappano via perché non hanno trovato quello che stavano cercando. Perché?

Perché non hai ottimizzato il tuo sito internet o non l’hai fatto in maniera adeguata.

Chi cerca informazioni in rete lo fa principalmente sui motori di ricerca. Ottimizzare il sito, sia il codice sorgente (la parte tecnica del sito) che i contenuti in esso inseriti (la parte creativa), produce dei buoni risultati nelle ricerche correlate al tuo settore.

L’attività di ottimizzazione dei siti web per i motori di ricerca si chiama SEO (Search Engine Optimization) ed è un’attività che richiede tempo e competenza: più traffico qualificato avrai sul tuo sito, più ti porterà conversioni e vendite.

Se non vuoi più veder fuggire gli utenti dal tuo sito adesso sai che puoi fare qualcosa per il tuo business. Inizia da qui!


Web marketing Parma

Fai conoscere il tuo sito a potenziali clienti e visitatori targetizzati.

Avere un sito web ben posizionato permette:

– una maggiore visibilità del sito web;
– aumento esponenziale di visitatori utenti sul sito web;
– aumento delle conversioni e delle vendite dei servizi o prodotti offerti;

 

La nostra web agency di Parma utilizza gli strumenti di Web Marketing maggiormente utilizzati per la promozione online.

Attività di Seo (Search Engine Optimization) – Riguarda una serie di interventi finalizzati ad aumentare il volume di traffico che un sito web riceve dai motori di ricerca.
Il seo si compone di una serie operazioni tecniche che vengono effettuate sul codice HTML e sui contenuti del sito web.
La nostra azienda web di Parma, vanta molti anni di esperienza nei servizi SEO con un team di esperti in continuo aggiornamento sui cambiamenti degli algoritmi dei motori di ricerca.

Keyword Advertising – riguarda la promozione del sito web attraverso annunci a pagamento sui motori di ricerca.
Il sistema di pubblicità di Google in grado di visualizzare il tuo sito in prima pagina di Google tramite il sistema "pay per click". Il sistema prevede il pagamento solo nel momento in cui un utente clicca sull’annuncio.
Grazie agli anni di esperienza nel campo del Keywords Advertising, la nostra web agency di Parma si è specializzata nella creazione e nella gestione di Campagne di Pay Per Click ad alto rendimento.


Email di marketing

Aumenta l’adesione al tuo sito con le email di marketing, così da attirare più traffico sul sito, aumentare le vendite e creare una relazione più vicina con i clienti. 

Alcuni esempi: 

  • Messaggio di benvenuto per i nuovi iscritti
  • Newsletter mensili con promozioni e nuovi prodotti
  • Email di compleanno
  • Richiesta di recensioni e feedback sugli acquisti
  • Email per il recupero di carrelli abbandonati
  • Eventi o News
  • Incoraggiamento dei clienti inattivi con codici promozionali
 

Migliora il tasso di conversione dell’ e-commerce

5 segreti per convertire i visitatori in acquirenti e diminuire i carrelli abbandonati:

Mobile-friendly
Oggi l’accesso al web non avviene più esclusivamente tramite computer (fissi e portatili) ma anche con dispositivi mobile. Tuttavia, se le visualizzazioni di un sito da smartphone e tablet non sono ottimizzate, l’utente è costretto ad una navigazione difficile e quasi certamente rinuncerà all’acquisto.

Immagini accattivanti
E’ molto importante prestare attenzione alle immagini dei prodotti. Utilizza immagini di alta qualità e attiva lo zoom per poter visualizzare meglio i dettagli del prodotto.

Ricerca avanzata
Facilita la ricerca dei tuoi prodotti grazie alla ricerca per filtri(colore, dimensione, fascia di prezzo, marca, etc)

Procedura di acquisto semplice
Se costruisci il tuo sito in modo che la procedura di acquisto sia elementare e veloce, cioè suddivisa in pochi click, sicuramente i carrelli abbandonati saranno inferiori

Offerta e Promozioni
Invita i clienti a iscriversi alla tua newsletter offrendo la spedizione gratuita sul primo ordine oppure invita i clienti ad acquistare offrendo degli sconti.
Metti in evidenza (banner / newsletter) le promozioni sui tuoi prodotti (25% di sconto collezione estate, 3 giorni di sconto del 25%, etc)


Consigli ecommerce: Le strategie di spedizione

Utilizzare strategie di spedizioni con incentivi mirati aumenta la conversione e diminuisce il numero di "carrelli abbandonati".


Applica una delle seguenti startegie al tuo e-commerce:

  • Soglia per la spedizione gratuita – Spedizione gratuita per ordini superiori a 70 Euro
  • Costo fisso per la spedizione – Per eshop con prodotti con peso e dimensioni simili
  • Spedizione express – Per clienti che richiedono la ricezione dei prodotti in poco tempo
  • Resi gratuiti – aumentano la fiducia del cliente nell’acquisto
  • Pagamento alla consegna sempre gratuito



Consigli e-commerce: Offri promozioni

Un modo per aumentare velocemente i profitti? Le offerte flash sono un ottimo sistema per portare risultati al tuo e-commerce.

Grazie ai canali di email di marketing e social media puoi promuovere offerte a tempo per portare nuovi visitatori sul sito. Alcuni esempi di promozioni:

10% di sconto all’iscrizione della newsletter
Spedizione GRATUITA sugli ordini superiori a 50 Euro
24 ore per ottenere il -25% su tutti i prodotti